Come aprire una pizzeria

Come aprire una pizzeria

La pizza è il simbolo della tradizione culinaria italiana, è amata in tutto il mondo ed è ovvio che aprire una pizzeria è diventata un’attività molto diffusa in Italia: che si tratti di una pizzeria con i tavoli o di una pizzeria al taglio, si tratta di un’attività che offre ampi margini di successo. Ma come aprire una pizzeria?
La concorrenza è notevole ed è pur vero che aprire una pizzeria comporta un piano preciso: è necessario valutare i costi, essere in possesso di una serie di requisiti burocratici e avere la documentazione in regola. Vediamo insieme quali sono i costi e i requisiti necessari

Aprire una pizzeria, i costi

Se decidete di aprire una pizzeria dovrete anche sapere che la concorrenza è molto alta e che per avere successo è necessario essere in grado di scegliere la giusta collocazione sul mercato e il proprio target di clienti. Ovviamente è necessario anche capire che tipologia di pizzeria siete intenzionati ad aprire. Si tratta di un locale classico con i tavoli? Di una pizzeria da asporto? O di una pizzeria al taglio?

I costi tendono ad essere diversi in base alla tipologia di locale, dalla location alla scelta delle attrezzature agli spazi richiesti.

Voci di spesa principali:

  • Affitto degli spazi
  • Allestimento
  • Adempimenti fiscali
  • Acquisto delle attrezzature
  • Spese per il personale
  • Acquisto delle materie prime iniziali

L’apertura di una pizzeria, oltre a tutti gli adempimenti fiscali, presenta numerosi costi relativi all’affitto o all’acquisto del locale, alla relativa messa a norma, l’acquisto delle attrezzature per la cucina, l’arredamento per la sala. Ci sono poi le spese per il personale da assumere, il pizzaiolo e i camerieri. Ricordate che una parte del budget deve essere impiegato per mettere punto una strategia di marketing per la promozione del locale che deve essere portata avanti nel tempo.

Costi per pizzeria: pizzeria con tavoli e asporto

Insomma, fra costi di gestione, affitto, utenze, retribuzioni del personale, acquisto delle materie prime e spese di manutenzione del locale il costo per avviare una pizzeria con i tavoli si attesta fra i 100.000 e i 120.000 euro.

Risulta meno oneroso, tra i 30.000 e i 40.000 euro, l’avvio di una pizzeria al taglio.

Infine, i costi che si possono stimare mediamente per gli spazi, il loro allestimento e la messa a norma, sono di circa 800 / 900 euro al mq, a seconda della localizzazione.

Aprire una pizzeria al taglio
Requisiti per Aprire una Pizzeria

L’apertura di una pizzeria prevede una serie di requisiti e documentazione simile alle altre attività di tipo commerciale. È necessario chiedere l’autorizzazione presso il Comune di riferimento, richiedere all’Asl il rilascio della certificazione di conformità alla normativa igienico sanitaria, ma anche ottenere la certificazione Haccp indispensabile per chi lavora nel settore della preparazione e vendita di alimenti e bevande, essere in possesso dell’attestato SAB. Considerate anche la costituzione della società, l’iscrizione alla Camera di Commercio, l’apertura della partita iva, l’apertura delle posizioni Inps e Inail.

In realtà il titolare di una pizzeria non è obbligato a possedere un titolo di studio oppure effettuare un corso particolare dato che ha la possibilità di assumere un pizzaiolo, ma in alternativa se è necessario acquisire una preparazione di base, può frequentare un corso per pizzaiolo professionale, inclusi quelli organizzati enti regionali e provinciali, ma anche dalle più note scuole di cucina.

Ricordate in ogni caso che la scelta del pizzaiolo è di primaria importanza: preparare la pizza è un’arte riconosciuta dall’UNESCO ed è importante sapere che se vuoi diventare pizzaiolo dovrai puntare sulla competenza, professionalità e la bravura.

Aprire un pizzeria, l’idea in più

La concorrenza fra le pizzerie è spietata e aprire una pizzeria rappresenta un’idea valida nel momento in cui si riesca a proporre qualcosa di diverso: secondo la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, sono circa 80.000 le attività di pizzerie, localizzate soprattutto nelle regioni di Campania, Sicilia e Lazio. Aprire una pizzeria può quindi essere un’idea ancora valida, ma è necessario sapere proporre qualcosa di nuovo e diverso per avere successo.

Sono importanti la scelta del scelta e il suo stile, la qualità delle materie prime, ma anche la cordialità del personale e le campagne pubblicitarie di successo. Più Italia Formazione (Lavoro & Corsi) più aiutarti anche in questo casto. Contattaci per ricevere maggiori informazioni a riguardo!

Corsi consigliati

Corso di Pizzaiolo

Corsi

  • CORSI SENZA STAGE

Grazie a questo corso oltre ad imparare le tecniche di...

2